Lo studio che progetta la “città futura” sperimenta il lavoro in funzione smart