CONVEGNO

Sabato 7 maggio 2022 – 9.30 – 13.00

Sala rossa del Castello – Barletta (BT)

Il porto di Barletta, un patrimonio da valorizzare” è il titolo del convegno che si terrà sabato 7 maggio a Barletta, organizzato dal Lions Club locale in collaborazione con WIP Architetti, la società di progettazione lombarda che ha proprio in Puglia, a San Ferdinando, un’altra sede oltre a quella di Milano. Il Convegno, che ha come obiettivo quello di valorizzare il patrimonio del porto della città, chiama a raccolta i principali protagonisti della pianificazione e della progettazione dello stesso – l’Autorità di Sistema Portuale, la Regione, il Comune e la ZES Adriatica – per discutere del futuro di questa importante infrastruttura mai completata e scarsamente utilizzata.

Dopo gli interventi delle Istituzioni, un architetto e un ingegnere di WIP indagheranno i rapporti fra porto e città, le potenzialità e le aspettative di Barletta nuovo capoluogo di Provincia, la vocazione del suo territorio in relazione allo sviluppo del turismo e di quello nautico in particolare.

L’architetto Nicola Di Troia, fondatore e manager della società WIP ARCHITETTI s.r.l. – che ha un dipartimento specializzato nella progettazione di Marina e Waterfront – approfondirà il tema dello sviluppo delle città di mare intorno ai porti turistici e delle straordinarie opportunità di crescita economica, sociale, culturale legate alla nautica da diporto.

E’ risaputo che intorno ai porti turistici, quando sono intimamente connessi al tessuto urbano delle città storiche, si creano valori di grande rilevanza anche nel tessuto sociale, grazie agli scambi culturali prodotti dal turismo, all’indotto economico (che si esprime in posti di lavoro per i servizi alle persone e alle imbarcazioni), al waterfront urbano che diventa un importante centro di vita e di aggregazione.

L’architetto Di Troia esporrà dati molto significativi relativi al valore indotto dalla presenza delle imbarcazioni da diporto, soprattutto se di grandi dimensioni (i cosiddetti Superyacht), e metterà a fuoco la particolare vocazione di Barletta nei confronti del turismo nautico grazie alla prossimità dell’aeroporto di Bari e dell’Autostrada Adriatica, alla sua posizione nell’Adriatico Meridionale rispetto alle mete internazionali, e non ultimo alla presenza di un centro storico di grande rilevanza che si coniuga con la tradizionale ospitalità della gente di Puglia.

L’ingegner Paolo Viola – responsabile del dipartimento Marinas & Waterfront Design Team di WIP Architetti e docente al Master sulla Pianificazione e progettazione sostenibile delle aree portuali all’Università Federico II° di Napoli – presenterà un contributo per la formazione del Piano Regolatore Portuale del porto di Barletta in corso di elaborazione da parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale con alcune soluzioni relative allo sviluppo della portualità turistica.

Il porto di Barletta è infatti molto ampio e poco protetto dal moto ondoso e dunque il Piano Regolatore Portuale dovrà prevedere di correggerne l’imboccatura, di dedicare al diporto nautico un’ampia porzione dello specchio d’acqua, e di sviluppare un nuovo waterfront sotto gli spalti del grandioso Castello.

In quest’ottica l’intervento di Viola propone di rendere il porto di Barletta una struttura di riferimento per l’Adriatico meridionale, soprattutto per i grandi Yacht che trovano con grande difficoltà ormeggi attrezzati e di standing adeguato, con un particolare riguardo allo sviluppo che sta caratterizzando le sponde adriatiche orientali, dalla Croazia fino alla Grecia passando per il Montenegro e l’Albania.

INTERVISTA A NICOLA DI TROIA

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su reddit
Reddit
Condividi su whatsapp
WhatsApp